Torino contro Milano e la probabile formazione

Si avvicina una partita importante e come si sa bisogna pensare alla formazione. Se il compito di un Fabbro Torino è aggiustare una porta, quello dell’allenatore del Torino Calcio è organizzare la squadra. Sorge sempre la domanda: Quale è la formazione giusta? Domanda che porta spesso a scontri e riscontri, perchè nessuno è mai totalmente convinto, soprattutto i tifosi. Mazzarri questa volta è stato molto chiaro “Chi ha giocato sabato, può giocare anche la prossima partita”. Così la formazione per la partita Torino-Milan sembra già decisa.

Squadra che Vince non si Cambia: Torino-Milan

Un vecchio detto dice “Squadra che vince non si cambia” e sembra che Mazzarri sia il portavoce di questo slogan. A quanto pare gli ultimi risultati hanno inciso molto su questa decisione, non importa se sono inclusi i pareggi, l’allenatore vuole far ritornare in campo la stessa formazione che ha giocato contro Chievo Verona. Si parla di turnazione minima solo nella partita in casa dell’Atalanta. Quindi la possibile (ma ancora non decisiva) formazione Torino-Milan sarà di un 3-4-1-2. Mazzarri decide di non osare troppo, e va sul sicuro scegliendo Ansaldi a sinistra e De Silvestri a destra che dovranno avanzare parecchio e indietraggiare. Tre i giocatori ad essere schierati davanti a Sirigu: Nicolas Nkoulou, Nicolas Burdisso e Emiliano Moretti. Per quanto riguarda il centrocampo la decisione sembra abbastanza facile: Rincon è in vantaggio su Obi per il tuo costante rendimento che Mazzarri ha apprezzato ed elogiato. Al suo fianco troveremo probabilmente Baselli, che dopo la gara con il Verona sembra essere sempre più in crescita e apprezzato da tutti. La sorpresa è finale è il rientro di Niang e Berenguer, questo è ufficiale, ma Ljajic andrà in supporto di Falque e Belotti.

Torino-Milan: Gara difficile

Da sempre lo scontro tra queste due squadre viene visto difficile, quello che rende i tifosi del Torino più ansiosi è il recupero in Niang e Berenguer, che però non saranno a disposizione dal primo minuto. C’è un po’ di preoccupazione per N’Koulou, un po’ amareggiato dall’ultima sfida. Sarà compito di Mazzarri spronare i giocatori, convincendoli che possono scendere in campo e vinvere. In questa partita l’allenatore non vuole cambiare nulla, vuole migliorare il gioco dell’ultima formazione per dare una versione più vincente. I giocatori saranno pronti a giocare con la stessa formazione o saranno ancora amareggiati? E’ tempo di rimboccarsi le maniche e scendere in campo decisi come non mai, per poter vincere contro il Milan che sembra essere molto preparato. La scelta decisiva la vedremo solo stasera, ma per ora i giochi sembrano fatti. Nessun dubbio o esitazione per questa formazione. In conclusione la possibile formazione Torino-Milan (3-4-1-2) sarà: Sirigu; Nkoulou, Burdisso, Moretti; De Silvestri, Rincon, Baselli, Ansaldi; Ljajic; Falque, Belotti. A disp. Coppola, Ichazo, Bonifazi, Barreca, Molinaro, Obi, Valdifiori, Acquah, Edera, Niang, Berenguer. All. Mazzarri Indisponibili: Milinkovic-Savic, Lyanco Chissà se i tifosi la pensano come l’allenatore, o avrebbero cambiato qualcosa. Ora possono solo fidarsi delle decisioni di Mazzarri e sperare in una vittoria, confidando anche nel ritorno di due grandi giocatori. Cosa aspettarci da questa partita?

Articoli correlati