Come aumentare l’efficienza di un impianto industriale

Negli ultimi anni abbiamo assistito ad una continua decrescita della produzione industriale, conseguenza logica della grave crisi finanziaria che ha comportato soprattutto un forte calo dei consumi ed un incremento della disoccupazione. Negli ultimi mesi i dati economici, anche nel nostro paese, sono decisamente positivi e certificano l’uscita dalla crisi, anche se in tanti attendono conferme al trend certamente in crescita per quanto riguarda consumi, occupazione e produzione industriale. Molte aziende del settore manifatturiero italiano stanno realmente pensando di investire in un’ottica di industria 4.0, anche a seguito dell’impegno del Governo di agire in questa direzione. Vediamo come si può aumentare l’efficienza di un impianto industriale.

Nuove tecnologie per la raccolta dati

È un fatto ormai acclarato ed anche una realtà che si basa su tante esperienze positive: l’adozione delle nuove tecnologie digitali determina un deciso aumento dell’efficienza di un impianto industriale, sia dal punto di vista della produttività che della qualità dei prodotti. A questo va aggiunto anche un incremento della sicurezza dei lavoratori, tema scottante e particolarmente sentito. Attraverso la raccolta dati, che i nuovi macchinari riuniti in un network aziendale rendono possibile, si può effettuare una migliore analisi del processo industriale. Diventa facile individuare colli di bottiglia, sotto-utilizzo di capacità produttive, problemi di qualità, spreco di materiale e tanto altro. La raccolta dati consente un notevole miglioramento nella gestione del personale, evitando vuoti operativi e surplus di competenze.

Miglioramento dell’efficienza energetica e manutenzione preventiva

Tra le varie aziende impegnate nel settore dell’efficienza energetica nel nostro paese particolare rilevanza la riveste Tempco, un’importante realtà industriale attiva da circa 20 anni. Tempco è specializzata nel settore dei processi industriali e progetta e realizza sistemi e soluzioni per l’ottimizzazione dell’efficienza energetica. Parliamo di un contesto particolarmente sentito negli ultimi anni, certo anche per ragioni ambientali, ma capace soprattutto di determinare un deciso calo dei costi di esercizio. Come spiegato in un articolo apparso proprio sul blog di Tempco, la manutenzione preventiva riveste un ruolo importantissimo sia dal punto di visto della gestione dei costi per l’approvvigionamento energetico che per quanto riguarda la stessa manutenzione ordinaria.

Il valore aggiunto della flessibilità

Secondo una recente ricerca il 74% delle PMI ha intenzione di aumentare la flessibilità della propria produzione industriale nei prossimi 12 mesi. Spostare in modo dinamico la produzione attraverso gli stabilimenti e variare il mix di prodotto all’interno del processo produttivo, può aumentare in modo sensibile l’efficienza di un impianto industriale, fattore fondamentale per promuovere un progetto di crescita della capacità produttiva e quindi del fatturato. Particolare rilevanza riveste in quest’ambito il concetto di scalabilità, favorito dalle moderne tecnologie cloud che permettono di avviare nuovi progetti con un impegno di risorse decisamente inferiore rispetto a quanto avveniva in passato.

Competenze del personale

Un serio problema del nostro settore industriale è quello della carenza di risorse con competenze cosiddette critiche, vale a dire centrali nel processo produttivo. Il vero punto debole è rappresentato dal sistema di collegamento tra la scuola e le aziende, con queste ultime che sono spesso costrette a fare la formazione professionale all’interno dell’azienda stessa, con costi e tempi lunghi che vanno necessariamente ad incidere sull’efficienza di un impianto industriale. Anche da questo punto di vista le nuove tecnologie permettono di fare un deciso passo avanti e di incidere in modo decisivo sui tempi necessari a formare le competenze professionali. Strumenti avanzati di insegnamento che sfruttano la realtà virtuale, ormai sempre più accessibili, oppure metodologie basate sulla strutturazione di un linguaggio comune in azienda possono contribuire ad un importante aumento dell’efficienza di un impianto industriale.

Articoli correlati