RICARICA VELOCE AUTO ELETTRICHE

Una rete di ricarica ultraveloce, in circa 20-30 minuti, per veicoli elettrici: è questo l’obiettivo di Spin8, la start-up italiana con sede a Viterbo all’Università della Tuscia e sede operativa a Milano, presentato al recente Salone dell’Automobile di Francoforte.

Il piano è denominato “Ricaricare l’Italia” e prevede oltre 50 punti di ricarica veloce da installare per creare corridoi elettrici tra una città e un’altra. A questi, si aggiungono 18 punti da installare all’interno delle aree urbane.

Un business da oltre 400 milioni di euro che, soltanto nei prossimi cinque anni, prevede di essere anche aumentato, grazie alla circolazione di oltre 400000 veicoli elettrici prevista in Italia a partire dal 2020.

ricarica veloce

Ricarica veloce dell’elettrico porterà via lo scetticismo?

Lo scetticismo nei confronti dell’elettrico è dovuto principalmente, oltre che al ben noto problema dell’autonomia, anche alla presenza di punti di ricarica veloce sul territorio italiano. Una rete correttamente distribuita, permetterebbe la diffusione su larga scala di questa tecnologia emergente e renderebbe l’auto elettrica finalmente competitiva con le sue concorrenti a benzina/gasolio.

Pertanto è fondamentale che nei prossimi anni le istituzioni si mettano in moto con questo ed altri progetti al fine di alimentare la diffusione dell’elettrico e sfatare gli ultimi scetticismi a riguardo, in modo da salvaguardare il nostro ambiente e le nostre tasche.

I limiti attuali dell’elettrico sono praticamente nulla rispetto alle lacune che questa tecnologia aveva fino a qualche anno fa’, il rendimento delle batterie è cresciuto in modo esponenziale così come le aziende che investono in ricerca in questo settore. E’ ormai soltanto una questione di tempo prima che questa tecnologia prenda il sopravvento e di certo nulla potranno le multinazionali del petrolio contro un’onda di energia green così potente.

Gli italiani sono ai primi posti nei sondaggi di fiducia nell’elettrico e sicuramente il nostro Paese si riempirà di auto elettriche quando questa tecnologia diventerà davvero alla portata di tutte le tasche.

Articoli correlati