MULTA MENO SALATA CON AUTO SPORTIVE

Si sente spesso dire, nel parlare comune, che alcuni limiti di velocità sono decisamente fuori tempo considerati la tenuta di strada, la capacità di frenata e altri sistemi di sicurezza quali intervento autonomo di frenata e mantenimento della corsia in dotazione alle auto moderne.
Proprio per questo motivo arriva direttamente dagli Stati Uniti, riportata nell’autorevole rivista Car and Driver, una proposta, di natura decisamente provocatoria, al fine di collegare le specifiche tecniche di un auto e le sanzioni per eccesso di velocità, così da punire in modo più pesante chi non rispetta i limiti di velocità seduto al volante di auto meno sicure e offrire sconti, invece, a chi è sorpreso ad eccedere i limiti a bordo di berline sportive o super car.

multa

Esempi di multa con auto sportive

La tesi riportata sulla rivista è corredata anche da una complessa formula matematica per calcolare lo sconto sulla multa per eccesso di velocità, che in USA è mediamente di 250 dollari, in modo direttamente proporzionali alle capacità di accelerazioni (e quindi anche di sportività del modello) ma anche a quelle di frenata da 100 km/h a 0 km/h. Tutto per premiare le vetture più performanti in quanto a sicurezza.

Vengono, inoltre, anche fissati dei parametri mediante cui è possibile calcolare la riduzione o l’aumento della multa. Facciamo qualche esempio: il tempo sul quarto di miglio percorso da fermo, la distanza per arrestarsi da 100 km/h.

Il magazine fa’ anche degli esempi pratici: se una Smart for Two di vecchia generazione prenderebbe 244 dollari di multa per eccesso di velocità, alle medesime condizioni, con una Honda Accord Sport si prenderebbero 174 dollari, mentre con una Ford Mustang GT 98 dollari. Fino ad arrivare alle mini multe per Corvette Z06 (33 dollari) e per una Porsche 918 (soli 12 dollari!).

Certo, è difficile che nel caso in cui si applichi una norma del genere parti la caccia a Ferrari e Lamborghini per avere multe meno salate. Tuttavia questa proposta provocatoria potrebbe aprire un dibattito generale sulla revisione di alcuni tipi di limiti di velocità.

Articoli correlati