5 cose da sapere per creare un sito web per dentista di successo

Anche i dentisti sono ormai soliti rivolgersi al web al fine di allargare la propria clientela. Naturalmente la domanda che occorre porsi, prima di dotarsi di un sito è la seguente: cosa bisogna fare per avere un sito in grado di attirare clienti? Una domanda precisa, dalle cui risposte può in effetti nascere il successo di uno studio dentistico.

5 cose da sapere per creare un sito web per dentista di successo

by Geofelix: Web Agency a Pavia specializzata in Marketing Sanitario

1) Il sito deve essere piacevole e facile da navigare

La prima cosa che occorre sapere è che un sito in grado di calamitare utenti deve presentare una veste grafica accattivante. Il web è un universo in cui effettivamente la confezione può fare la differenza, in quanto può spingere a rimanere utenti che invece potrebbero scappare di fronte ad una grafica sciatta o addirittura polverosa.

Un bel layout aiuta non poco a far rimanere i potenziali clienti, che però devono anche essere facilitati nella loro navigazione. Il principio base su cui deve essere impostata la navigazione è quello dei due click al massimo che devono condurre l’utente al punto cercato. La facilità di navigazione è quindi un altro dato di fatto da perseguire con grande scrupolo.

2) I contenuti sono un punto di forza

Naturalmente alla fruibilità del sito deve anche corrispondere la capacità di postare contenuti in grado di spingere il cliente a non andarsene, offrendogli quindi spunti di interesse. I contenuti devono essere interessanti, pertinenti ed essere rinnovati in continuazione, dando cioè all’utente la voglia di tornare più spesso possibile, in modo magari da ricavare preziose informazioni.

3) Il sito deve essere ottimizzato

I contenuti sono quindi molto importanti, ma devono anche essere ottimizzati, in modo da rispondere ai criteri della SEO. Con questo acronimo si indica la Search Engine Optimization, ovvero quella serie di tecniche che possono sospingere in alto le pagine del sito nei motori di ricerca.

Se un sito è costruito seguendo le regole della SEO comparirà nella prima pagina dei motori di ricerca, altrimenti potrebbero essere dolori. Va infatti considerato che chi compie ricerche su Google è abituato al massimo a considerare le prime due pagine di risultati.

4) Il sito deve essere social

Ormai è impossibile per chi deve fare affari online, vendere cioè beni o servizi, fare a meno dell’aspetto social, in particolare di Facebook. Una volta che il cliente sia stato conquistato, può diventare a sua volta un veicolo pubblicitario importantissimo.

Ecco perché il sito deve prendere in considerazione l’interazione con i social media. In tal modo sarà possibile fare in modo che il cliente rimasto soddisfatto propaghi la voce tornando proprio sulla pagine Facebook creata all’uopo.

5) Il sito deve essere responsive

Infine non va dimenticato un altro dato di fatto dal quale è ormai impossibile prescindere: il sito deve essere responsive, ovvero adattarsi a qualsiasi tipo di dispositivo su cui venga visualizzato.

Va infatti sottolineato come ormai siano sempre di più le persone che navigano in mobilità, ovvero sfruttando allo scopo il proprio dispositivo di telefonia mobile, si tratti di tablet o smartphone. Non prendere in considerazione questo fatto può tradursi in una limitazione non da poco ed è quindi da evitare nella maniera più assoluta.

Articoli correlati