Il giro del mondo sulla slitta di Babbo Natale

Avete effettuato il cambio degli armadi, le giornate si accorciano e dovete sollevare il bavero della vostra giacca per evitare che il freddo vi penetri nella pelle.

In altre parole, l’inverno si avvicina e nel giro di poco tempo le città cambieranno aspetto e tonalità! Il protagonista dei film, dei cartoni e delle vetrine dei negozi sarà uno solo: il re delle festività di dicembre, ovvero Babbo Natale!

Non stiamo parlando di un personaggio qualunque, ma di un vero e proprio mito che ha attraversato i confini di ogni territorio per portare la felicità di momenti unici e indimenticabili.

Santa Claus è ovunque

 Nonostante abbia… i suoi annetti, Babbo Natale è una vera e propria star a livello planetario. Tuttavia, dovete sapere che assume connotati un po’ diversi in base alle varie nazioni del mondo.

Quello più diffuso in Italia non ha bisogno di presentazioni: un bel signore dalla pancia prominente, la barba candida, lo sguardo buono; abito rosso e bianco, stivaloni neri e via sulla slitta, pronto per attraversare il firmamento in compagnia delle sue amate renne!

Avete una mezza idea di proporre un’incursione di Babbo Natale nelle vostre case, magari per stupire i vostri bambini o… per tornare bambini voi stessi, già che ci siete?

Prima di darvi qualche utile consiglio, ecco qualche curiosità sulle “forme” che assume Santa Claus in giro per il mondo!

Una leggenda in tutti i continenti

 In Europa spesso Babbo Natale è sostituito da Gesù Bambino, con le stesse modalità di instancabile donatore di regali per i bambini.

In Austria, ad esempio, abbiamo la figura di Christkind.

Nei paesi dell’Est troviamo invece Nonno Gelo, una figura che ricorre in numerosi Paesi, tra i quali la Russia, la Bulgaria e la Serbia.

Il nesso con le rigide temperature locali non può essere ignorato…

In America Latina, Babbo Natale ricorre nelle rispettive lingue, da Papá Noel (Argentina) a Papai Noel (Brasile).

La sua figura ha raggiunto anche l’Oriente, almeno in quei paesi che hanno abbracciato, in parte o in toto, le tradizioni occidentali. In ogni caso, si mantiene costante la regola del regalo alla quale ogni Babbo Natale/Nonno Gelo/Gesù Bambino deve attenersi!

Il Babbo Natale Vero in Italia

 Dopo questo excursus nella cultura natalizia internazionale, torniamo con i piedi ben piantati nel nostro Paese.

In Italia, come ben sapete, siamo abituati all’aspetto tradizionale del Babbo Natale bianco-rosso. Come accennavamo anche in altre occasioni, non c’è spazio per equivoci e nel caso si decida di considerare la presenza di Santa Claus in una festa familiare – e non solo – occorre ottenere il massimo della presenza scenica.

Girovagando per il Web ci siamo imbattuti in un’agenzia che gestisce Sosia di Babbo Natale

La particolarità di questo servizio è che i Babbi Natale sono persone che hanno età superiore ai 70 anni, barba bianca, pancia vera e un sorriso dolcissimo.

Ebbene sì: sono i dettagli a fare la differenza tra il credibile e il poco credibile, o detto in termini più natalizi, tra il magico e l’ordinario!

Consegna dei doni nel tempo giusto!

Ormai partita anni fa dall’America è diventata anche per noi una bellissima abitudine e ormai nella maggior parte delle case Italiane la sera del 24 dicembre arriva anche per noi Babbo Natale a  consegnare i regali.

Lasciate che i vostri parenti e i vostri figli possano vivere un’esperienza indimenticabile.

Spesso la prenotazione del servizio avviene direttamente tramite il sito e questo permette di non far scoprire nulla ai bambini che fino al momento del suo arrivo la sera della Vigilia di Natale non scopriranno nulla di tutto quello che i genitori hanno architettato per loro.

La presenza del Babbo Natale a casa vi permette di ricreare un’atmosfera che forse si può assaporare solo all’interno di un film, mentre invece, in occasione della festa più bella dell’anno, per una volta si avrà l’occasione di toccarla con mano!

Articoli correlati