Open space e aree relax, la filosofia che cambia il modo di lavorare

 

Il luogo di lavoro è il posto dove ogni persona trascorre gran parte del proprio tempo, nel quale, nonostante spesso ci siano ritmi frenetici che causano stress, è richiesta concentrazione, produttività e impegno costante. Ma le persone sono ancora la risorsa più preziosa di ogni azienda e investire nel miglioramento dell’ambiente di lavoro può davvero determinare un rendimento maggiore dei dipendenti.

Per cominciare, è importante che il lavoratore si senta a proprio agio. Un assunto fondamentale è quello che riguarda le pause e gli intervalli da fare durante la giornata lavorativa per non sovraccaricare il sistema nervoso e avere un deficit di energie fisiche e mentali. Le ricerche dimostrano che l’ambiente lavorativo migliore è frutto di un buon equilibrio tra privacy e interazione casuale tra gli individui. Già in passato abbiamo assistito al boom dell’ufficio open space, nel quale il concetto di stanza viene totalmente abolito in favore di soluzioni ad alveare utilizzando mobili, vetrate e pareti divisorie in cartongesso, per definire gli spazi senza chiuderli.

Tuttavia molte aziende leader a livello mondiale hanno deciso di andare oltre, sperimentando l’utilizzo di un’area relax nella quale i lavoratori possano rilassarsi, svagarsi o lavorare. Ecco alcuni esempi di contesti nei quali chiunque vorrebbe passare più di otto ore.

Google

La multinazionale del web ha fatto parlare a lungo di sé mettendo a disposizione dei dipendenti numerosi benefit per migliorare la qualità di vita sul posto di lavoro. Colori vivaci, calcetto e tavolo da ping pong, divani e amache sono elementi caratterizzanti delle aree relax di ogni sede di Google. La creatività risente fortemente dello stato psicologico, perciò il colosso ha creato le condizioni per rendere i lavoratori contenti, rilassati e di conseguenza più produttivi. Se la salute mentale è affidata allo svago, quella fisica, invece, trova ristoro nella sala massaggi dedicata a tutti coloro che hanno passato troppo tempo davanti al computer.

Facebook

Il social network più famoso del mondo, nella filiale di Sydney, ha allestito un’area di lavoro attrezzata con comode poltrone per un comfort casalingo nei momenti di briefing e una cucina completa di elettrodomestici e caffetteria. Per chi desidera una boccata di aria fresca c’è un ampio terrazzo arredato con sdraio e divani, oltre alla classica area relax e uno spazio “social” nel quale sedersi per conversare e magari dar vita alle nuove strategie di marketing. Tuttavia la cosa più curiosa di questo ufficio rimane il Facebook Wall, un vero e proprio muro sul quale chiunque può scrivere e disegnare e dal quale lasciarsi ispirare quando servono stimoli nuovi. Insomma, un modo davvero social di condividere le idee.

Atlassian

La Start Up australiana di software offre ai propri dipendenti un servizio di rifornimento snacks gratuiti attraverso distributori di cibo e bevande sponsorizzati dai brand del settore alimentare. Le postazioni di lavoro sono arredate con tavoli e sedie classiche o con banchi più alti per coloro che preferiscono lavorare stando in piedi. Inoltre, all’interno della sede c’è una sala da biliardo dove non manca la spillatrice per la birra. Infine, lo spazio per i creativi ospita una sala nella quale trovare una consolle da gioco e una varietà di giochi in scatola per stimolare l’attività cerebrale in modo divertente.

Catch Group

Altra azienda leader del settore software, Catch Group ha in dotazione un’area gioco alla quale si accede attraverso uno scivolo a tubo. Nel giardino esterno, grazie alla presenza di un campo attrezzato, i dipendenti improvvisano partite di basket per consolidare lo spirito di squadra e la fiducia reciproca necessaria per un buon lavoro in team. Oltre all’area chill per il recupero delle energie, l’azienda ha allestito anche una palestra nella quale recarsi per rimettere in circolo l’adrenalina e liberarsi dello stress accumulato.

LinkedIn

Nella sede italiana del network dedicato al mondo professionale, la filosofia è che lavorare in un posto bello migliora la qualità della vita. Il lavoratore non deve sentirsi costretto e l’ufficio non è un contesto coercitivo. Perciò gli spazi sono stati progettati secondo uno stile familiare, per accogliere le persone e farle sentire come se fossero a casa propria. Le riunioni si possono svolgere in un piccolo anfiteatro a gradoni o nella sala adibita a cantina dei vini dove trovare una bottiglia da stappare in compagnia. Il calcio balilla e ping-pong non potevano mancare, ma la vera novità è data dalle biciclette messe a disposizione di chi volesse fare una pedalata in città e dalle chitarre per coloro che preferiscono la musica allo sport. Vista la rapida crescita dell’azienda negli ultimi anni, è evidente che la filosofia secondo cui “la bellezza produce altra bellezza”, ha dimostrato di essere vincente.

Articolo redatto in collaborazione con Prismac, azienda con una lunga esperienza nella progettazione di strutture per uffici moderne, efficienti e personalizzabili per soddisfare ogni esigenza estetica e funzionale.