MIGLIORARE LA VITA SESSUALE DEGLI UOMINI: I CIBI GIUSTI

Scegliere i cibi giusti da mettere in tavola può aiutare a migliorare la vita sessuale dei maschietti, specie per quelle persone che hanno problemi di vario tipo. Se si hanno problemi con le attività sessuali, non esistono soltanto le medicine per risolverle o l’intervento di un medico. Spesso anche la propria alimentazione può essere alla base o peggiorare una situazione preesistente. Quindi fate attenzione al modo in cui mangiate se volete preoccuparvi del mondo in cui state a letto.
A portare l’attenzione su questo argomento è stato l’Expo 2015, nello specifico gli esperti di Aogoi (ovvero l’associazione Ostetrici e Ginecologhi Ospedalieri Italiani) e la SIU ( Società italiana di urologia ).

migliorare la vita sessuale

Migliorare la vita sessuale con specifici alimenti

Nell’arco di una vita ci mettiamo per ben 100.000 volte a tavola e passiamo oltre cinque anni della nostra lunga esistenza a mangiare. Il cibo va’ mangiato con amore, è nutrimento affettivo, culturale e sessuale per la nostra specie. Da qui l’estrema importanza e il fondamentale ruolo che ricopre l’alimentazione in tutta la sfera umana, anche quella sessuale.
E se esistono alimenti quali caffè, latticini, bevande e spezie varie che possono essere antagonisti della nostra vita sessuale, ci sono anche dei veri e propri amici della sessualità dei maschi.
Di seguito la top ten così come riportata da Aogoi e Siu:
Asparagi
Mandorle
Zenzero
Cicoria
Cacao
Peperoncino
Ostriche
Aglio
Avocado
Vino Rosso

Una dieta ben bilanciata comprendente tutti gli ingredienti richiamati nell’elenco sopra aiuta sensibilmente a migliorare la vita sessuale nell’uomo. Infatti, la presenza di alimenti quali il cacao e il peperoncino, con forti sostanze afrodisiache, contribuiscono sensibilmente ad aumentare i livelli di ormoni nel sangue e ad avere un maggiore “appetito”!

Ovviamente attenti a non esagerare, la dieta giusta è sempre ben bilanciata, e se i problemi persistono nonostante il cambio di abitudini alimentari, probabilmente sarà il caso di rivolgersi ad un sessuologo.

Articoli correlati