Lavori stradali: che cosa si intende per segnaletica orizzontale

La segnaletica orizzontale è nata dall’esigenza di voler aiutare l’automobilista oppure il guidatore in generale, a vedere i cartelli stradali. E’ quasi un’alternativa a questi, visto che le cose che vengono impresse sul manto stradale, sono le stesse.

Si è pensato di utilizzare, almeno inizialmente, un colore diverso dal bianco, di modo da catturare maggiormente l’attenzione del pedone o dell’automobilista, ma qui in Italia alla fine si è optato per il bianco che è la vernice che sul nero si vede meglio.

Purtroppo, spesso per la pioggia eccessiva oppure per delle crepe che si creano ripetutamente sull’asfalto, non è sempre chiara e soprattutto in procinto di incroci, avvengono i maggiori incidenti.

La segnaletica orizzontale aiuta anche nel momento in cui il cartello stradale posto sulla destra generalmente, è nascosto dalle fronde degli alberi. Con questa terminologia si intende: strisce per l’attraversamento pedonale, le corsie preferenziali, i parcheggi, la linea di mezzeria, la fermata degli autobus. Quest’ultime e le corsie per un traffico limitato sono segnalate con il colore giallo.

In procinto degli incroci, troviamo scritto per terra Stop oppure il triangolo che segnala che devi dare la precedenza.  In corrispondenza del punto della carreggiata in cui è consentito il sorpasso, vedremo la linea di mezzeria tratteggiata e di nuovo continua nel momento in cui è vietato. Risulta interrotta anche quando si dà la possibilità all’automobilista di girare per immettersi su un’altra strada.

In generale, con il colore blu vengono indicati i parcheggi a pagamento e con il rosa, ma è difficile da vedere, quelli predisposti per mamme in gravidanza o che si muovono in auto con i bambini.

Quando i cartelli stradali non risultano chiari o perché rigirati dal forte vento o perché rovinati dal tempo, la segnaletica orizzontale è di grande aiuto. Grazie alle frecce disegnate sul manto stradale, puoi capire quale sia il verso di percorrenza da seguire e riesci a capire se la strada è a senso unico o meno.

Dalla modalità in cui vengono colorate le strisce dei parcheggi, puoi capire anche in che modo devi mettere la tua auto. Si trovano a spina di pesce oppure in linea. Sulle autostrade, grazie alle scritte, riesci a comprendere se ti stai avvicinando al casello autostradale oppure quale è la corsia per pagare con carta di credito o con le monete; vengono segnalate in questo modo anche quelle dove puoi passare solo se possiedi il telepass.

Articoli correlati