Perché sempre più italiani si trasferiscono in Albania?

Sono davvero lontani i tempi in cui i profughi albanesi scappavano via dalla loro terra, alla ricerca di una nuova vita in Italia. Negli ultimi anni stiamo infatti assistendo ad un fenomeno anomalo, o quanto meno singolare: ora sono gli italiani che “fuggono” dall’Italia per cercare nuove opportunità in Albania. Nel nostro paese fortunatamente non ci sono guerre, ma c’è una situazione lavorativa a dir poco desolante che spinge giovani e meno giovani a cercare fortuna fuori dai confini nazionali. L’Albania sembra essere la terra delle opportunità, una meta sempre più ambita poiché il terreno è molto fertile e ci sono le migliori condizioni per aprire una nuova attività o trovare un nuovo lavoro.

Tra gli italiani che emigrano in Albania ci son molti giovani, che vanno a lavorare presso call center o ristoranti. La paga non sarà delle migliori, in compenso il costo medio della vita in Albania è molto più basso di quello italiano. Inoltre ci sono molte più opportunità per i giovani imprenditori che vogliono aprire una nuova attività. La burocrazia in Italia infatti è una sorta di bradipo, che si muove con lentezza esasperante e blocca sul nascere molte attività. In Albania invece è decisamente più snella, e non ci sono gli stessi impedimenti in Italia per aprire un’attività, un negozio o una nuova impresa.

In Italia il carico fiscale raggiunge circa il 64%, quindi per un’azienda diventa quasi insostenibile pagare tutte le tasse. In Albania invece il carico fiscale arriva al 10%, quindi le imprese possono pianificare i loro progetti senza il fiato sul collo dello Stato. Per questo motivo ci sono molti professionisti italiani, come avvocati, architetti e medici che si trasferiscono in Albania dove possono godere di un regime fiscale meno opprimente. Secondo le indagini l’identikit degli italiani trasferiti in Albania comprende uomini, soprattutto del Nord, con un’età compresa tra i 25 ed i 50 anni.

Molto interessante è anche il fenomeno degli “albanesi di ritorno”, molti dei quali sono emigrati in Italia negli anni ’90. In quel periodo la situazione era ancora sostenibile, quindi era anche più facile trovare un lavoro dignitoso. Oggi la situazione in Italia, lavorativamente parlando, è drammatica sia per gli italiani che per gli emigranti. Per questo motivo diversi albanesi stanno facendo ritorno in patria, dove paradossalmente hanno più opportunità di lavoro. L’Albania sta diventando una meta gettonatissima anche per gli studenti, che possono accedere alle lauree con maggiore facilità. L’Albania è la nuova terra promessa per gli italiani? Secondo i numeri, sembra proprio di sì.

Rivolgetevi quindi ad un buon traduttore albanese italiano per tutti i documenti di natura commerciale, legale o economica che potrebbero ritornarvi utili per la vostra avventura lavorativa in Albania.

Articoli correlati